6 marzo 2009

Farro spezzato con cannellini e verdure croccanti

ancora farro...

Ancora farro? Siiiiii!!!!
Niente a che vedere con l'ultima ricetta, comunque. Da qualche giorno avevo in dispensa un sacchetto di farro spezzato, acquistato per la sua somiglianza con il bulgur e quindi con l'idea di farne un taboulè un po' diverso dal solito. L'azienda produttrice è la stessa dei maltagliati di cui avevo parlato a suo tempo, per me è una garanzia. Guardando il giro, per la verità, questo prodotto viene generalmente indicato nella preparazione di minestre, timballi, budini, torte. Anche in questo libretto, acquistato qualche mese fa (si, sempre a Siena!), non ho trovato indicazioni per preparazioni "asciutte", ma non per questo valeva la pena di cambiare intendimento, così ho provato e... funziona!
Mi accorgo di aver pubblicato veramente poche ricette con questo cereale, che invece utilizzo spesso in cucina, sia in chicchi che sotto forma di farina o di pasta secca. Prima o poi pubblico la mia pastiera "tutto farro", promesso :D
Tra l'altro, con il cambio di stagione in corso, integrare la dieta con un maggior quantitativo di farro non sarebbe male, date le sue proprietà depuranti: aiuta a fare un po' pulizia nel nostro organismo, dopo gli strapazzi dell'inverno. Ma ne riparleremo.
Per ora, cominciamo con questa ricetta, veloce, leggera e profumata. Profumata perché l'insalata è condita con un olio e.v.o. aromatico home made, da preparare con qualche giorno di anticipo e da utilizzare anche su altre pietanze, come verdure lessate, pesce bianco, carne alla griglia.

Le dosi sono per una persona, visto che l'ho preparata solo per me... quindi possono essere aumentate in proporzione al numero di commensali.

4 cucchiai di farro spezzato
4 cucchiai di fagioli cannellini*
4 ravanelli
1/2 costa di sedano
cipolla rossa
olio e.v.o. aromatico**
sale

* se si utilizzano fagioli secchi, vanno messi a bagno la sera prima, poi si lessano per un'ora, salando l'acqua solo alla fine; se si è di fretta, si può fare ricorso a quelli già lessati, che andranno sciacquati e sgocciolati molto bene

** per prepararlo: in una bottiglia da 500 ml porre due scorzette di limone, quattro foglie di salvia, un rametto di rosmarino, un ciuffo di menta e qualche bacca di pepe verde leggermente pestata. Coprire con olio extravergine di oliva di ottima qualità, tappare e lasciar macerare per almeno 2 settimane prima di utilizzarlo.

Preparare i fagioli come sopra indicato.
Lessare il farro in acqua salata per 15 minuti, scolarlo e farlo raffreddare (eventualmente passandolo sotto l'acqua fredda).
Affettare sottilmente i ravanelli e tagliare a pezzetti di 1/2 cm il sedano, affettare qualche anello di cipolla, sottilissimo. Mescolare tutto e condire con l'olio aromatico e pochissimo sale.
Questo piatto può essere arricchito con del pesce (che io oggi non avevo): ci vedrei bene delle seppioline passate velocemente sulla piastra e tagliate a metà.