28 novembre 2008

Insalata di funghi e barbabietola

insalata di funghi e barbabietola

Ancora un gustoso abbinamento di verdure autunnali, in questo caso funghi e barbabietole.
Sono prodotti che si trovano anche in altri momenti dell'anno (i funghi di questo tipo non provengono da un bosco ma da apposita coltivazione, e le barbabietole già lessate stazionano 12 mesi l'anno nei banchi frigo dei supermercati), però mangiarli quand'è la loro stagione è un'altra cosa. A seconda della stagione, il nostro fisico richiede determinati alimenti, che a loro volta contengono determinati nutrienti, e guarda caso, la natura lavora esattamente in questo senso.
Mi da sempre un po' fastidio (non prendetela a male, per favore!) sentir dire che la stagione fredda è culinariamente noiosa, che non c'è frutta, che non ci sono ortaggi, sempre e solo cavoli... ma stiamo scherzando?
Voglio dire, certo che metà della verdura invernale appartiene alla famiglia dei cavoli, ma provate a mettere uno accanto all'altro una cima di rapa, un ravanello (ce ne sono ancora in giro, grazie al caldo delle scorse settimane), un cappuccio rosso, un navone e un cavolo romano, e poi ditemi se si assomigliano così tanto. Lo stesso dicasi una volta cucinati.
Il tardo autunno e l'inverno offrono ortaggi salutari, colorati, spesso duraturi: tutte le crucifere (i "soliti" cavoli), i radicchi, le zucche, i finocchi, tuberi e radici varie, funghi; e a questi si aggiungono quelli estivi che si prestano alla lunga conservazione senza bisogno di ricorrere al freezer (come carote, patate, porri, cipolle), perché, come ho già sottolineato, la natura non lascia niente, niente al caso. Andate a vedervi da lei le tabelle dei prodotti di stagione, sempre puntualissime.
Uffff... quanto rompo a volte, me ne rendo conto da sola... allora, finito il predicozzo, passo alla ricetta.

Per due persone:
1 barbabietola
una decina di funghi (questi sono champignons, ma se avete sottomano porcini o ovoli freschi, quand'è tempo, usateli!)
parmigiano reggiano
olio e.v.o.
sale e pepe

La ricetta è quella del classico carpaccio di funghi, qui ho però tolto il succo di limone (che talvolta si mette sui funghi freschi).
Lavare bene la barbabietola e lessarla, quindi raffreddarla, sbucciarla e tagliarla a fettine sottili. Pulire ed affettare sottilmente i funghi. Disporre le verdure affettate su due piatti, alternandole, e salare leggermente. Ricoprire di scaglie di parmigiano, cosparegere di pepe macinato al momento, irrorare d'olio e servire.
In piccole porzioni è un antipasto, aumentando le dosi per persona diventa un secondo piatto.

E anche stavolta ho dei ringraziamenti da fare (spero di non aver scordato nessuno): a Romy che mi ha addirittura girato tutti i premi da lei recentemente ricevuti, e a Caty per il primo regalo di Natale :-)
Ragazze, siete adorabili!