21 ottobre 2008

Torta al cioccolato (abbastanza) veloce e (molto) profumata


Questa torta è terribilmente simile a quella pubblicata ieri da Fiordisale, ma non è la stessa!
(a proposito di Gì, ricordo che la pesto-raccolta si chiude tra pochi giorni).

I blog-events periodici sono uno stimolo a pubblicare ogni tanto qualcosa, per chi come me soffre di periodica (stabile???) penuria di tempo da dedicare al proprio spazio nel web.
Così ho pensato che questa torta, preparata qualche giorno fa, sarebbe stata perfetta per l'appuntamento mensile Sugar High Friday, questa volta incentrato sui dolci speziati.

Per il mio (ormai passato) compleanno, alla ricerca di un dolce al cioccolato veramente veloce da preparare, sono incappata in questa ricetta di Anna Moroni, credo di averla trovata in Cookaround (o un altro forum culinario).
Ho deliberatamente infranto l'intimazione di non cuocerla più di 25 minuti (perché in origine si trattava di una torta tenerina), e ne è venuto fuori esattamente quello di cui avevo bisogno.
Il risultato è stato davvero appagante.
Per chi mi legge e ha bambini che frequentano le scuole del veneziano, avete presente la torta al cioccolato che servivano nelle mense scolastiche lo scorso anno? la consistenza è molto simile, compatta e appena appena umida, al punto giusto. Si trattava di una torta davvero buonissima (e sana), è stato un peccato che l'abbiano tolta (sembra che molti bambini non gradiscano il cioccolato... peccato che poi, sotto forma di merendine, di sbrodolosissimi biscotti farciti, di barrette a base di cacao di dubbia provenienza, vada giù che è un piacere!).
Se ai vostri bambini piaceva, provate a proporre questa ricetta, sono certa che apprezzeranno.

Nella versione originale della Moroni, l'aroma era dato da qualche cucchiaio di liquore, che io ho sostituito con vaniglia liquida e cardamomo.
A proposito di vaniglia liquida, o estratto di vaniglia: in Italia è un prodotto poco utilizzato (cioè, lo si ritrova sempre più spesso nelle ricette, ma ancora non è facilmente reperibile nei negozi, a meno che non ci si rivolga a drogherie molto ben fornite).
La cosa migliore è quindi farsi l'estratto in casa, non ci avevo mai pensato finché non ho letto questo post qualche giorno fa. Quello che si compra è anche zuccherato, ma per il resto si tratta dello stesso prodotto. Magari vi starete scompisciando dalle risate perché ho fatto la scoperta dell'acqua calda...
Nel blog di Danda c'è il link ad un'azienda tedesca che vende vaniglia da agricoltura biologica a prezzi molto, molto buoni. Perché è vero, la vaniglia costa, se è bio ancora di più.
Ma visto che non si usa a secchiate, ed il risultato non è lo stesso, perché sostituirla con la super chimica vanillina?


TORTA AL CIOCCOLATO CON VANIGLIA E CARDAMOMO

Ingredienti per uno stampo da 22 cm:

200 gr di cioccolato fondente*
200 gr di farina tipo 00
100 gr di zucchero semolato o di canna chiaro*
100 gr di burro
100 gr di latte
4 uova intere
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale
1 cucchiaio di estratto di vaniglia
1 cucchiaino di semi di cardamomo macinati

*Non è che lo scrivo in tutte le ricette, ma è sottinteso: è sempre consigliabile utilizzare prodotti da commercio equo, specialmente quelli di facile reperibilità, come questi contrassegnati.

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria insieme allo zucchero, al burro e al latte. Lasciar intiepidire il composto, poi unire la farina setacciata con il lievito, le spezie e mescolare bene. Unire le uova per ultime, precedentemente sbattute con il sale. Amalgamare molto bene, quindi trasferire nello stampo (foderato di carta da forno o imburrato e infarinato) e cuocere nel forno preriscaldato a 180° per 45 minuti.
Se invece volete proprio preparare la tenerina, riducete i tempi di cottura a 25 minuti, ed il cuore della torta resterà morbido morbido.

Tra qualche giorno arriverà pure questa (voglio essere ottimista riguardo il mio tempo libero!).

*************

Approfitto di questo post per fare un annuncio.

Come indicato qui a fianco, venerdì 24 farò la mia prima, vera uscita pubblica come scrittrice. Sarebbe bello incontrare qualcuno/a di voi in quell'occasione!