14 settembre 2008

Si torna a cucinare... e per cominciare, un pane speciale!

Finalmente, durante questa settimana sono riuscita a dedicarmi alla cucina in modo più... normale, spignattando e sfornando in gran quantità.
Ieri, poi, ho approfittato del tempo da lupi per preparare gli ultimi vasi di passata di pomodoro, biscotti per i bimbi e un pane davvero SUPER!
Colore, profumo, consistenza, croccantezza... tutto perfetto!
(sono cosciente della cafonaggine che sto sfoderando... ma insomma, questo pane era buonissimo sul serio!).


PANE CON FARINA DI SEMI DI LINO

Per una pagnotta di un kg scarso:
300 gr di pasta madre (rinfrescata la sera prima)
250 gr di manitoba
250 gr di farina tipo 0
100 gr di farina di semi di lino
1 cucchiaio di malto d'orzo (o melassa)
1 cucchiaino di sale fino
acqua tiepida

inoltre (per rifinire):
1/2 cucchiaino di malto d'orzo (o melassa) sciolto in 1/2 tazzina di acqua tiepida

In una ciotola capiente versare farina tipo 0, manitoba, pasta madre, malto (o melassa) e acqua tiepida sufficiente a rendere l'impasto consistente, ma abbastanza appiccicoso da necessitare di essere lavorato con un cucchiaio di legno. Coprire e far lievitare al caldo per 4 ore. A questo punto trasferire l'impasto sulla spianatoia, unire la farina di semi di lino, il sale e altra acqua tiepida (da dosare molto lentamente), e lavorare energicamente per 10 minuti - meglio tenere a portata di mano altra farina bianca: la farina di semi di lino rende l'impasto appiccicoso mentre lo si lavora (esattamente come accade quando si impasta con la farina di segale, se vi è già capitato di usarla).
Trasferire quindi il panetto su una placca da forno infarinata o foderata di apposita carta, fare dei tagli in diagonale sulla superficie (affondando con la lama fino a metà panetto), coprire e far lievitare per altre 2 ore (o finché il volume sarà raddoppiato), mettendo il tutto nel forno spento.
A lievitazione ultimata, portare il forno a 230° e porre un pentolino di acqua all'interno. Spennellare il pane con il malto sciolto nell'acqua, infornare e cuocere per 40-45 minuti. Sfornare il pane, avvolgerlo per 5 minuti in un panno asciutto, quindi porlo su una gratella a raffreddare.

******************

Con questo post ringrazio anche una nuova amica, Laura, ed una vecchia, cara conoscenza, Anna, per avermi assegnato il premio Punto d'arte della vita.
Grazie ragazze!!!