13 marzo 2008

Che saranno mai?


Macarons mal riusciti? Naaaaaa....... Ringo in versione casalinga? Nemmeno.
Trattasi di biscotti digestive farciti con cioccolato, bianco e fondente.
Era già da un po' che li volevo fare, e quando ho letto questo post ho deciso che era giunto il momento. La ricetta però non è esattamente la stessa, 1) perché mi mancava un ingrediente, 2) perché avevo anche un'altra versione da provare (da un vecchio numero di Dolcincasa), così alla fine c'è un po' dell'una e un po' dell'altra.
Basterebbe applicare le modifiche alla ricetta di Cat e spedirvi quindi a leggerla da lei, ma siccome sono più di una alla fine ne risulterebbe una certa confusione. Quindi trascrivo per benino.

Per fare circa 30 biscotti singoli (cioè 15 di quelli fotografati) ho usato:
150 gr di farina integrale
150 gr di bastoncini di crusca da colazione, frullati fino a ridurli in farina (questo va a sostituire la crusca d'avena, che non avevo)
150 gr di burro
100 gr di zucchero di canna chiaro
1 pizzico di bicarbonato
Ho omesso l'uovo, perché nell'altra ricetta (quella nella rivista) non c'era.

Gli ingredienti vanno impastati senza lavorarli troppo, l'impasto va tenuto in frigorifero per almeno 30 minuti, quindi steso con il mattarello su un piano spolverato di crusca. Si ricavano i biscotti con una formina rotonda o con un bicchiere (io ho usato l'anello per sformare, quello da 6 cm) e si cuociono nel forno preriscaldato a 180° per 15-20 minuti.
Per la farcitura, si fonde il cioccolato (del tipo che si preferisce) a bagnomaria, con un goccio di latte. Si usa per saldare a due a due i biscotti, che poi vanno tenuti in frigorifero finché il cioccolato si sarà indurito (un quarto d'ora è sufficiente).