27 marzo 2008

Biscotti morbidi ai pistacchi, mandorle e pinoli

Passate (spero definitivamente) le malattie invernali della prole, passata la vacanza pasquale (iniziata con un figlio altamente febbricitante, cosa che ha determinato il corso della vacanza stessa), adesso si riprende... prima di tutto smaltendo l'arretrato, causato proprio dal susseguirsi degli eventi di cui sopra (malattie+vacanza).
In questi giorni ho avuto poco tempo da dedicare al blog, e pochino anche per la cucina cucinata (ridotta all'essenziale), allora posso riprendere pubblicando questi biscotti morbidi sfornati prima di Pasqua?

Per una circa 25 pezzi:
Con il mixer, frullare riducendo in farina: 50 gr di pinoli, 50 gr di mandorle spellate, 50 gr di pistacchi spellati (non tostati) e 100 gr di zucchero semolato (o di canna bianco).
Trasferire in una ciotola, unire 150 gr di farina tipo 00, 1/2 bustina di lievito per dolci, la buccia grattugiata di 1/2 limone, 2 uova intere e latte sufficiente ad ottenere un impasto compatto ma leggermente appiccicoso, da lavorare con un cucchiaio.
Accendere il forno e portarlo a 180°. Ungere e infarinare una teglia, o foderarla di carta da forno. Aiutandosi con un cucchiaino, staccare dall'impasto delle palline della dimensione di una noce, trasferirle sulla teglia e con la punta delle dita dare una forma regolare (semisferica). Cuocere per 15-20 minuti, senza far scurire troppo.