7 febbraio 2008

Torta foglie-fiori-frutti

Il nome non è che mi convinca tanto, ma non avrei saputo come altro chiamare questa torta. L'avevo vista in un vecchio numero de "La cucina di casamia" (anno 2004), mi era piaciuta l'idea ma poi, tra una cosa e l'altra, non l'avevo più realizzata. Anche perché mi ci voleva la giusta miscela di erbe e fiori.


Il mix per tisane che ho utilizzato è di produzione svizzera ed è arrivato qui dopo uno dei nostri scambi di casa. E' composto da ibisco (il karkadè), biancospino, rosa canina, mela, mora di rovo, uva passa, calendula, malva, menta piperita, rosa, tiglio, verbena. Diverse di queste piante sono presenti sia in foglie che con fiori o frutti, il che rende l'insieme molto colorato e profumato (oltre che salutare).
La ricetta originale era una variante della classica torta allo yogurt (quella con gli ingredienti misurati a vasetti). Io ne ho fatto una torta al burro: dopo le ricette leggere leggere pubblicate nei giorni scorsi, concedetemi questo innocuo peccato di gola!
Per compensare, invece che con la solita tazza di caffè, l'ho accompagnata con una tisana fatta con la medesima miscela.


Per una tortiera da 22 cm:

mettere ad ammorbidire in acqua tiepida due cucchiaiate di miscela per tisane.
Accendere il forno e portarlo a 180°.
Lavorare 3 uova intere con 180 gr di zucchero semolato (o di canna bianco). Quando sono belle gonfie e chiare, unire 250 gr di farina tipo 0, 150 gr di burro sciolto a bagnomaria, 1 bustina di lievito per dolci, 1 punta di coltello di vaniglia bourbon.
Imburrare e infarinare lo stampo (possibilmente a cerniera), versarvi il composto, distribuire sopra le erbe (ben sgocciolate e strizzate. Se c'è qualche micro-rametto o picciolo, toglierlo altrimenti poi è fastidioso) lasciando libero solo il centro ed infornare per 45 minuti.
Sentirete che profumo si sprigionerà già dopo qualche minuto di cottura!