19 febbraio 2008

Che fare con la malva essiccata?


Come mai ci ho messo così tanto (beh, in realtà sono solo cinque giorni) a postare qualcosa di nuovo (fatta eccezione per il meme di domenica)? Perché ne ho passati almeno tre, di questi giorni, a cercare di capire come fare un collage di foto. Alla fine, seppur in maniera piuttosto maccheronica, ne sono venuta a capo (ma solo un pochino).

Ma soprattutto dovevo decidere cosa fare con 100 grammi di fiori di malva essiccati, acquistati in un raptus, colta dal fascino emanato dal loro colore, ma senza rendermi conto che 100 grammi di fiori secchi sono una montagna di roba!
Ne ho riempiti tre barattoli Uno andrà regalato, un altro è destinato alle tisane, il terzo lo tengo per (ancora misteriosi) usi culinari.

Venerdì, intanto, avevo preparato un vasetto di zucchero alla malva.
Proverò a farci dei biscotti come questi (anche se non c'è paragone con il profumo della lavanda), oppure i dolcetti morbidi che di solito aromatizzo con le foglie di melissa.
Se qualcuno ha idee in proposito, ben vengano!