27 novembre 2007

Pane alle noci


In questi giorni sto organizzando la prossima (partenza tra un mese) vacanza a Parigi.
Quando mi trovo in Francia potrei vivere quasi esclusivamente di pane: non sono ancora riuscita a trovare quello che non mi piaccia. Tra tutti, forse, quello che gradisco meno è (e qui c'è il rischio della sollevazione popolare... ma lo dico lo stesso...) la baguette. Amo invece, di un amore assoluto, totale, il pane alle noci.
Ieri sera mi è venuta voglia di prepararne per la colazione di stamattina. Era tardi, e quindi la lievitazione non è stata impeccabile (e questo si nota nella foto), ma l'ho mangiato comunque con grande soddisfazione: era bello soffice, la crosta croccante, e il sapore quello giusto.
In attesa di quello francese...

Per un filone da 1 kg.

Rinfrescare la pasta madre e attendere almeno tre ore, poi utilizzarne 300 gr per panificare.
Se si utilizza il lievito fresco in panetto: sbriciolarlo in acqua tiepida con una cucchiaiata di farina e lasciarlo riattivare.
Se si utilizza lievito di birra disidratato: scioglierlo in acqua tiepida insieme ad un cucchiaino di zucchero ed attendere 10 minuti, finché si sarà formata la schiuma.

Passato il tempo necessario (a seconda del tipo di lievito scelto): impastare 800 gr di farina bianca con il lievito, 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 1 cucchiaino colmo di sale fino, 1 cucchiaio di malto, 100 gr di noci spezzettate, aggiungendo acqua tiepida nella misura necessaria. Lavorare energicamente per 15-20 minuti, quindi porre l'impasto in uno stampo a cassetta (antiaderente oppure unto), coprire con uno strofinaccio umido e porre a lievitare per almeno due ore in un luogo caldo. Preriscaldare (230°) e umidificare il forno (vedi le precedenti ricette di pane), quindi cuocere per 35-40 minuti.